Archivi categoria: Eventi

2 ruote, 1 passione s3pitosa, nuovo libro ed intervista a Piero Cordano

E’ uscito da poco il libro scritto da Piero Cordano, uno di noi, come si suol dire, un cicloamatore che ha voluto immortalare nero su bianco la sua esperienza ciclistica.

Il libro è scorrevole e contestualizza bene gli eventi di questo gruppo di amici che hanno dato vita ad una squadra amatoriale un po’ atipica a dire il vero.
I soggetti, seppur sotto falso nome ed inventati, sono ben identificabili e potrebbero anche far parte della Vs. squadra.
Un bel resoconto dell’avvicinamento dell’autore al mondo delle due ruote pedalate, dagli inizi fino alla “consacrazione” con gran fondo importanti e belle e sincere amicizie.
Lettura leggera consigliata sia a ciclisti in erba che più avvezzi, in grado di far riscoprire il bello della bici, cosa che ogni tanto perdiamo di vista è da dove siamo partiti, questa storia ce lo ricorda.

Dato che ho la fortuna di conoscere Piero, ne ho approfittato per far lui qualche domanda in modo da avvicinarvi al suo pensiero.

1) ci conosciamo da un po’, per lo più solo sui pedali è vero, ma non sapevo di questa passione per la scrittura! Da dove nasce questa passione? 
In realtà una delle mie passioni è la lettura, la lettura di libri “veri”, non la scrittura. Però scrivere un libro credo rappresenti un po’ il sogno segreto di molte persone: c’è chi magari ha una storia in testa da molto tempo e la vuole trasmettere agli altri, chi avverte l’impellente necessità di comunicare “qualcosa al mondo” …

Continua la lettura di 2 ruote, 1 passione s3pitosa, nuovo libro ed intervista a Piero Cordano

WW108 2023, 12 anni

Quest’oggi alle ore 11 ci siamo ritrovati, come ogni anno, insieme al Panathlon di Rapallo e ad alcuni amici intervenuti per l’occasione, per ricordare il ciclista Wouter Weylandt #WW108 che in occasione della tappa del giro d’Italia, 12 anni fa perse la vita nella discesa del Bocco.

Insieme ad alcune autorità, il Vice Sindaco, la Polizia ed i Vigili intervenuti che ringraziamo, abbiamo reso omaggio al giovane ciclista belga.

Presentazione nuova divisa 2023

Sono passati ben 6 anni dalla presentazione dell’ultima divisa della Geo Davidson, era il 2017 e come tanti sanno non siamo una società che ama cambiare spesso il proprio design.

Ma come per tutte le cose, ogni tanto capita di intraprendere nuove collaborazioni e queste sin traducono anche in piccoli cambiamenti.
Nel dettaglio questa volta abbiamo attivato una partnership con la Ditta Alka Sport, specializzata in varie categorie, running, ciclismo, triathlon off road, etc.

Abbiamo naturalmente optato per un design che rispettasse la caratterizzazione storica dei colori Geo Davidson, i materiali sono ottimi, e per i nostri atleti è stato anche scelto un ottimo fondello.
Le sponsorizzazioni sono state volutamente ridotte al minimo per una grafica più pulita, ringraziamo quindi una volta di più Arata Service ed i Volontari del Soccorso per la prosecuzione delle nostre collaborazioni che proseguono da tempo.

A breve le divise saranno consegnate e presto le vedrete sulle strade della Riviera e qualsiasi altra location in cui verranno indossate.

La divisa anni 90 e la nuova 2023, lo stile e la storia vanno rispettate
Il retro con una bella grafica che speriamo sensibilizzi sulla sicurezza nei sorpassi
Sembra quasi reale questa animazione 3d – Copyright GeoDavidson 2023

La Geo Davidson alla Maratona delle Dolomiti 2022

Sono 3 gli atleti Geo Davidson che quest’anno si sono cimentati nella famosa Maratona delle Dolomiti, giunta ormai alla sua 35° edizione.
La solita organizzazione perfetta, oliata da tante edizioni e dalla metodologia ladina, ha dato il benvenuto ai nostri.
A loro si sono uniti agli altri 8.500 ciclisti che hanno percorso le tre versioni del tracciato; Breve (55 km 1.790 m D+), Medio (106 km 3.100 m D+) ed il Maratona (138 km 4.230 m D+).

Gli atleti, Germano Canessa (anche Presidente della Società), Marco Gardella e Paolo Gianello, hanno affrontato il viaggio insieme ad altri 7 amici, Paolo Calevo del Portofino Bike e ben 6 atleti del Bici Camogli: Emanuele Belli, Luigi Crovetto, Massimiliano Landò, Matteo Parisi, Alessandro Paoletti e Massimo Piterna.
Insieme hanno condiviso la breve vacanza ed è stato un bel momento di condivisione ciclistica che speriamo si ripeta in futuro.

I 3 Geo Davidson hanno affrontato il percorso Maratona, che hanno portato a termine per fortuna senza inconveniente alcuno, se non la fatica naturalmente.
La gioia di aver portato a termine l’evento va condivisa con tutta la squadra che li ha supportati da casa.

da sin. Massimiliano Landò del Bici Camogli insieme ai 3 Geo Davidson; Germano, Paolo e Marco.

Prima Gita Sociale

(di E. Bafico) Il 28 maggio ha avuto luogo la Gita Sociale della Geo Davidson, vorrei aggiungere un aggettivo : “prima Gita Sociale “, ciò indicherebbe un appuntamento da proporsi ogni anno , con significato di continuità dell’associazione e della sua apertura a tutti gli amici e simpatizzanti.

La presenza di familiari giunti sul posto con le auto ha impreziosito l’appuntamento, il poter condividere con loro la nostra passione li ha spinti ad avvicinarsi al nostro mondo.

Alcuni dei partecipanti al Passo del Chiodo (foto di Cristian Gardella)

È noto che da un po’ di tempo a questa parte le associazioni vedano una fase di declino, non sto qui a ricercare le diverse cause, se ne potrebbero individuare molte, ma a suggerire organizzazioni e strategie per poter mantenere in vita il sodalizio che non sia solo il perpetuare una seppur notevole tradizione, ma un riferimento per coloro che amano questo sport , il quale oltre al gesto atletico è cultura e filosofia di vita.

la salita del Chiodo

In questa ottica si è dato vita alla gita sociale, sicuramente migliorabile quantomeno in un aspetto: il rientro con i mezzi; qui è necessaria la collaborazione dei partecipanti, o si riesce a coinvolgere famigliari ed amici per il ritorno o si noleggia un pulmino, determinante è la prenotazione a tempo debito e l’indicazione precisa circa la propria scelta sul rientro, lascio la riflessione a chi legge. 

La metà della gita (Casermette del Penna ) è sicuramente valida , territorio montano , ottima accoglienza e cibo , soprattutto opportunità di cambiare il percorso nelle diverse edizioni, ad esempio potremmo pensare a Crocetta-Scoglina-Passo Romezzano. 

Una giornata che viene vissuta con lo scopo di ritrovarsi “sul campo” , quindi alla prossima !!!

Commemorazione WW108 del Panathlon

Riceviamo e ben volentieri ripubblichiamo: #WW108
IN OCCASIONE DEL PASSAGGIO DELLA TAPPA DEL 105° GIRO d’ITALIA PARMA – GENOVA IL 19 MAGGIO 2022 ALLE ORE 10,30
IL PANATHLON CLUB TIGULLIO-CHIAVARI PRESSO LA STELE DI ISOLA DI BORGONOVO (SP 26bis) RICORDERA’ UNITAMENTE AI GENITORI ERIC E NELE WEYLANDT, IN UN MOMENTO DI RACCOGLIMENTO 9 MAGGIO 2011 – Isola di Borgonovo (Mezzanego) CON LA PRESENTE SIAMO AD INVITARVIALLA COMMEMORAZIONE ringraziandoVi il presidente Panathlon Club Tigullio-Chiavari
Fabrizio Pagliettini

5 Brevetti Levante Ligure Argento (Reverse) ed 1 Brevetto della Crocetta

Weekend che ha portato alla conquista di ben 5 Brevetti Levante Ligure Argento da parte di ciclisti del Team 100.1 di Milano!

Nel dettaglio parliamo di:

  • Simone Autuori
  • Riccardo Azzoni
  • Fabrizio Beyerle
  • Massimo Bonomi
  • Debora Caloi

Ma non è tutto, Andrea Lanza della Ciclistica Molassana di Genova, ha portato a termine, in solitaria il Brevetto della Crocetta.

Andrea all’ultimo passaggio sul passo

Complimenti a tutti e 6 i ciclisti che con forza ed impegno hanno completato i percorsi proposti, tutti con difficoltà, ma anche bellezze, non indifferenti da affrontare!